• MERCOLEDÌ 12 MAGGIO 2021 - SS. Nereo e Achilleo martiri

Superbonus, M5s e Confindustria chiedono a Draghi altri 10 miliardi

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


“Per noi il superbonus è essenziale”. Primo giro di tavolo tra Mario Draghi e i ministri sul Recovery fund, prime frizioni sul come dovranno essere spesi i 221 miliardi previsti per l’Italia. Su 191 le redini rimangono saldamente nelle mani dell’asse tra Mario Draghi e Daniele Franco, scelta che fa mugugnare più di qualcuno nei partiti che sostengono la maggioranza, sui 30 previsti in un fondo complementare è battaglia.Il premier ha riunito a Palazzo Chigi i ministri competenti, oltre a Franco, Roberto Cingolani, Vittorio Colao e Roberto Speranza, Maria Stella Gelmini, Stefano Patuanelli, Giancarlo Giorgetti, Elena Bonetti e Dario Franceschini. L’ecobonus al 110% è la misura che più sta a cuore ai 5 stelle, sulla quale si sono a lungo battuti Riccardo Fraccaro e lo stesso Patuanelli, e che tutto il Movimento ha adottato mettendola al primo posto della propria lista della spesa. Per questo i 5 stelle hanno ribadito al premier che il prolungamento delle detrazioni fiscali fino alla fine del 2023 sarà un elemento qualificante “per la valutazione del ...



Sannioportale.it