• DOMENICA 9 MAGGIO 2021 - S. Pacomio abate

Senza Yahoo Answer a interrogarci ci sarà ancora e sempre l’arte

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


“La nostra vita è una sciarada,sulle prime sembra xxxxyx, e invece è zxxyxz.” Elio e le Storie Tese: Nubi di ieri sul nostro domani odierno (Abitudinario), 1989 Insomma, è ufficiale già da diversi giorni, il 4 maggio 2021 chiuderà Yahoo Answer, il sito di domande e risposte più domandato e più risposto del web, una via di mezzo tra la posta del cuore e un bignami del tutto, tra un happening situazionista e un’opera d’arte dadaista. Ogni volta che mi ci imbattevo (è inevitabile parlarne già al passato, con qualche lacrimuccia di malinconia), pensavo a una di quelle foto di Thomas Struth, l’artista tedesco che ha più volte immortalato visitatori di musei e mostre catturati nell’atto di osservare le opere d’arte davanti a loro.   In quegli sguardi, spesso ammirati, a volte sorpresi, non è possibile non notare infiniti quesiti, la ricerca di una comprensione dell’arte che hanno davanti che altro non è che l’ambizione a capire qualcosa di più della propria vita perché l’arte funziona un po’ come Yahoo Answer, solo che genera domande ma non fornisce risposte. È proprio questa la sua funzione, ...



Sannioportale.it