• DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020 - S. Teodoro martire

Scoperto il primo pianeta orbitante intorno a una stella nana bianca. Passo in avanti nella ricerca di nuovi mondi

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Può un pianeta sopravvivere ai cambiamenti della stella intorno a cui orbita? La risposta a questa domanda è stata a lungo cercata e oggi finalmente possiamo dire “Sì!”. Gli scienziati, utilizzando i dati del satellite della NASA TESS, hanno rivelato il primo segnale proveniente da un pianeta intatto, chiamato WD 1856 b, in orbita intorno a una nana bianca. Lo studio, pubblicato oggi su Nature dagli astronomi delle University of Kansas e Wisconsin-Medison, apre nuove prospettive sulla storia e sul destino dei miliardi di mondi intorno ad altre stelle.“Noi stavamo usando il satellite TESS per cercare dei detriti in transito vicino alle nane bianche per cercare di capire come avviene il processo di distruzione dei pianeti,” spiega Andrew Vanderburg, assistant professor alla University of Wisconsin-Madison “non ci aspettavamo di trovare un pianeta completamente intatto”. Questa scoperta sorprendente apre una serie di domande riguardo al destino di pianeti che orbitano intorno a stelle destinate a diventare nane bianche, come nel caso del nostro Sole. Le nane bianche, infatti, non sono altro che le vestigia di stelle simili al Sole. Stelle di dimensioni relativamente piccole (approssimativamente le stesse della Terra) di colore tendente al bianco e con una luminosità molto ...



Sannioportale.it