Salvini, Meloni e Tajani al Quirinale: unico scenario il voto

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


“Questo governo è bloccato, il Paese è bloccato. In assenza di una maggioranza che funzioni, Conte si deve dimettere”. Scenari alternativi: soltanto il voto. Nessuno spazio per ipotesi di unità nazionale. Escluso, per la prima volta, anche un esecutivo di centrodestra: troppo variabili le geometrie, troppo volatili le maggioranze. L’incontro dei tre leader del centrodestra con il capo dello Stato Mattarella al Quirinale certifica lo stallo istituzionale di questo momento. E persino un irrigidimento. Nessun passo avanti sulla via del dialogo tra maggioranza e opposizione, nessun passo indietro dalla strada delle urne.Salvini, Meloni e Tajani mantengono unite le posizioni e aspettano di vedere le carte decisive di Conte, soprattutto mentre l’operazione “volonterosi” - complice anche l’avviso di garanzia al segretario Udc Lorenzo Cesa – non decolla. L’ennesimo ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it