• DOMENICA 9 MAGGIO 2021 - S. Pacomio abate

"Restituire alla Terra". Le ceneri dei defunti usate per compostaggio e inglobate nelle barriere coralline

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Alcune vengono compostate, altre finiscono sul fondale degli oceani, altre ancora diventano lampade che emettono energia luminosa ricavata dalla biomassa interna. Sono le ceneri di non pochi defunti (soprattutto americani), i cui resti mortali vengono affidati ad inusuali destinazioni a basso impatto ambientale. Si tratta di usi che in Italia non sono per ora stati sperimentati, né regolamentati dalla legge.La ditta Eternal Reef con base in Florida, per esempio, offre la possibilità di porre le ceneri del defunto all’interno di blocchi di cemento che andranno a formare una barriera corallina artificiale, da depositare quindi al largo delle coste.“La pandemia di Covid-19 ha incrementato l’interesse. Credo che abbia aperto molte persone al concetto di sepoltura alternativa”, ha detto George Frankel, amministratore delegato di Eternal Reef, interpellato dalla Bbc. I numeri parlano chiaro: dall’anno scorso, oltre 2.000 barriere coralline dell’azienda sono state collocate in 25 località al largo della costa orientale degli Stati Uniti.Sempre dall’America arriva notizia di progetti che convertono le ceneri in terreno pulito e riutilizzabile, pratica che lo stato di Washington, per primo al mondo, ha legalizzato ...



Sannioportale.it