Per curare ansia e stress nasce la terapia forestale

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


I “bagni di foresta”, le “immersioni nel verde”. In Paesi come il Giappone e la Corea erano già diventati moda priva del covid. E ora la necessità di sentirsi al sicuro senza restare confinati moltiplica il potere attrattivo degli spazi in cui la natura è ancora al primo posto. Ma, al di là del non trascurabile sollievo psicologico che deriva da una passeggiata tra gli alberi, ci sono benefici fisici misurabili che derivano dalla scelta di passare qualche ora in un bosco?A questa domanda risponde uno studio frutto di un anno e mezzo di ricerca congiunta tra l’Istituto per la Bioeconomia del Cnr (Cnr-Ibe) e il Club alpino italiano. “Sì, questi benefici esistono e sono stati misurati attraverso esperimenti che seguono protocolli standardizzati e che hanno dunque un valore scientifico. Per questo abbiamo voluto dare ...



Sannioportale.it