• VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2021 - S. Pietro Eymard sac.

Per crescere bisogna faticare, nessuno ti regala niente

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Non è facile raccontare una vita, figuriamoci tante vite che si fondono in una. Leggere L’acqua del lago non è mai dolce, libro scritto da Giulia Caminito e pubblicato da Bompiani, ha assunto per me questa sfumatura di significato sin da subito.Il romanzo narra la storia di Gaia, ragazza di periferia in cerca di riscatto, la quale vive in una famiglia claustrofobica e ingrata. La madre Antonia, donna d’acciaio, si occupa da sola di quattro figli e di un marito disabile. È onesta, non ama i compromessi e cerca di insegnare alla sua unica figlia femmina a contare solo sulle sue capacità, se vuole sopravvivere in questa giungla umana che è la vita, così Gaia impara a non lamentarsi e a reprimere dentro ogni piccola mancanza. Sale tutti i giorni sul regionale, che la porterà a scuola, e si nutre di libri, che preferisce alla compagnia di amici che sente estranei. Ma non appena subisce un torto, sa come farsi valere, reagendo spesso con una violenza incontrollabile.D’altronde, Gaia impara presto anche a farsi amica la solitudine. Vive in un piccolo paese che si affaccia ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it