• MARTEDÌ 19 OTTOBRE 2021 - S. Pietro d'Alcantara

"Leggendo Camus mi sono vaccinato contro la violenza. Ora è in tutti i miei libri"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


A Pordenone è tutto pronto per l’inaugurazione ufficiale della 22esima edizione di Pordenonelegge, la seconda in epoca Covid, organizzata al meglio nel rispetto delle norme necessarie e Green Pass. Fernando Aramburu  arriva puntuale al nostro incontro in un pomeriggio con uno di quei caldi incomprensibili, considerando il posto dove siamo e il periodo. Su di lui, tutto questo non traspare minimamente, ma c’è solo una serenità momentanea dovuta anche al fatto che ha ricevuto il premio Crédit Agricole Friuladria per il suo romanzo più conosciuto, “Patria”, da noi pubblicato da Guanda come tutti i suoi libri, già vincitore del Premio Strega Europeo. Presto, diventerà una serie tv per Hbo, ma lui non ha scritto la sceneggiatura . ″È stata una mia scelta, ma l’unica regola che ho posto è la libertà. Non capisco nulla di cinema: intervenendo, avrei solo disturbato il lavoro di altri”.  Il prossimo libro, “I Rondoni”, uscirà il 18 ottobre prossimo e a differenza dell’altro - che è un grande romanzo corale, il racconto di una comunità lacerata dall’odio, dal settarismo, dal fanatismo - “è una storia - ci spiega - che entra nell’animo di un uomo deluso, di un uomo stanco del mondo, stanco di quell’insieme di egoismo e narcisismo e mediocrità che è la vita intorno a lui”. Il protagonista, un professore che forse ha chiesto ai libri più di quanto i libri possano dare, ne ha prove anche in famiglia, ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it