• SABATO 27 FEBBRAIO 2021 - S. Gabriele dell'Addolorata

La trattativa Stato-mafia non c'entra nulla con la morte di Borsellino

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Paolo Borsellino è stato ucciso per “vendetta e cautela preventiva”. Vendetta per il maxiprocesso, sul quale la Cassazione, confermando numerose condanne per mafia, aveva messo la parola fine nell’inverno del 1992. “Cautela preventiva”, invece, rispetto a quello che il magistrato antimafia, ucciso il 19 luglio 1992 insieme con gli uomini della sua scorta avrebbe ancora potuto scoprire. In particolare sul dossier mafia-appalti. E la decisione di uccidere il magistrato siciliano rientra nel progetto stragista pensato da Riina a partire dal dicembre 1991.Mancano tanti tasselli per la ricostruzione completa di quello che accadde in quel maledetto a Palermo il 19 luglio 1992 nei giorni precedenti e successivi. Le zone d’ombra ancora non disvelate sono varie, è vero. Ma è da escludere che l’omicidio di Borsellino sia riconducibile alla trattativa Stato-Mafia. Lo scrivono i magistrati della corte d’assise d’Appello di Caltanissetta nelle 377 pagine di motivazione della sentenza di secondo grado del processo Borsellino quater.Il provvedimento arriva oltre un anno dopo il dispositivo che ha confermato l’impianto di primo grado, e quindi la condanna all’ergastolo dei boss Salvatore Madonia e Vittorio Tutino e a dieci anni per calunnia aggravata dei falsi pentiti Francesco Andriotta e Calogero Pulci. Per Vincenzo Scarantino, invece, è intervenuta la prescrizione.Nessun collegamento tra la trattativa e via D’Amelio. “Non sussiste alcuna prova che consente di collegare la trattativa Stato-mafia con la deliberazione della strage di Via D’Amelio”, scrivono i magistrati siciliani. L’omicidio di Borsellino, precisa la corte, fa parte dello stesso disegno dei precedenti. E se anche, è scritto nero su bianco, dei contatti tra esponenti dello stato e mafiosi ci sono stati nei mesi immediatamente precedenti alla strage, ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it