• GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2020 - S. Pacifico da S. Severino

La moderna vecchiaia e I signori Golovlëv

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Uno degli effetti più dolorosi della quarantena di questa primavera è stato l’isolamento quasi totale e necessario di chi faceva parte delle categorie più a rischio: gli anziani, e, in particolare, gli anziani soli. In questo caso più che mai ho considerato l’importanza di mantenere attivo un dialogo non necessariamente profondo, ma presente, quotidiano, con il mondo esterno per quanti, in là con gli anni, e magari non privi di qualche acciacco, hanno visto limitare gli incontri con i parenti, i vicini e i cosiddetti “congiunti” da decreti governativi.Quali sono state le conseguenze di questa imprescindibile premura? Per molti, due mesi interi in solitudine; e se a vent’anni si è trattato, per i più, solo di combattere la pur odiosa noia di giornate sempre uguali a sé stesse, uno stesso discorso non può applicarsi a persone di settanta, ottanta, novant’anni. La quarantena, allora, può aver dato un ulteriore, fatale impulso a una condizione ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it