• LUNEDÌ 10 AGOSTO 2020 - S. Lorenzo martire

La libidine di Valentino Rossi

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


In attesa del melanconico anno sabbatico “per finire la scuola” di Gianluigi Buffon e del drammatica epilogo di Roger Federer “più vicino che mai”, c’è lui, Valentino Rossi, che di smettere non vuole proprio saperne. Il motivo è semplice e fulminante, come un’alba del suo Ranch nella natale Tavullia: perché ancora si diverte.Non importa vincere, non importa la posizione in pista, né in partenza né all’arrivo. Non importa il blasone delle moto, sta per ...



Sannioportale.it