• DOMENICA 7 MARZO 2021 - S. Teofilo vescovo

La "frugale" Olanda travolta dalle tensioni sociali. Il Governo: "È feccia"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il Governo olandese non intende cedere, il coprifuoco non sarà ritirato. Da tre notti diverse città dei Paesi Bassi sono teatro di violenti scontri tra forze dell’ordine e manifestanti, scesi in strada per protestare contro le restrizioni alle attività economiche e il duro coprifuoco imposto dal Governo guidato da Mark Rutte a partire da sabato scorso. Costretto a rassegnare le dimissioni con tutta la sua squadra di governo per lo scandalo legato alle false frodi sui bonus figli, il premier olandese sta affrontando la fase più dura della gestione della pandemia nel momento in cui è più debole, dopo più di dieci anni di guida ininterrotta del Paese. Già aspramente criticato per il clamoroso ritardo nell’avvio della campagna vaccinale a causa dell’impreparazione delle strutture ospedaliere, Rutte non appare intenzionato a dare ulteriori segnali di debolezza, a poche settimane dalle elezioni di marzo. E ha fatto sapere di aver parlato con il ministro della Giustizia e con il capo della Polizia per assicurare “il massimo rispetto e sostegno incondizionato” alle forze dell’ordine che non hanno esitato a definire le proteste ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it