• DOMENICA 9 MAGGIO 2021 - S. Pacomio abate

La censura di Orban è da oggi più vicina

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Senza fare troppo rumore, il 29 aprile scorso il Parlamento Europeo ha dato il via libera al regolamento TERREG, cioè alla normativa europea pensata per contrastare la diffusione dei contenuti terroristici online attraverso la UE.Un’ottima sintesi si può trovare in questo articolo di Bruno Saetta. In pratica, al fine di impedire la diffusione via Internet di materiale propaganda terroristica, si autorizzano gli Stati Membri a imporre la rimozione di tali contenuti online con una velocità inusitata: 1 ora.Sembrerebbe una prova di dovuta efficienza di fronte alla pericolosità di certi fenomeni, ma se poi andiamo a riflettere sulle modalità applicative il quadro si adombra: l’autorità preposta a questa funzione potrebbe essere anche un semplice ministero (in Italia, quello dell’Interno con i suoi uffici di polizia) e il concetto di contenuto terroristico è per sua definizione soggettivo.In altre parole, se un giorno in Italia dovesse mai capitare un ministro dell’Interno dai metodi spicci e anche un po’ flessibile sullo Stato di diritto, su Internet ne vedremmo delle belle. Il TERREG si applica non solo alle piattaforme ...



Sannioportale.it