• LUNEDÌ 28 SETTEMBRE 2020 - S. Massimo martire

Il presidente dell'Inps Tridico sui bonus furbetti: "La notizia non è uscita da me"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


“Da fine aprile l’antifrode si è concentrata sulla percezione dei bonus da parte di chi fosse iscritto ad altre forme previdenziali. Ricordo che uno dei requisiti per avere diritto al bonus è non essere titolari di un trattamento pensionistico né iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie. Sulla base di ciò l’antifrode manda ad altre direzioni una tranche di 40 mila soggetti che risultavano presenti e iscritti a un’altra forma di previdenza. Per evitare comportamenti fraudolenti l’attenzione si è concentrata sugli amministratori locali”. Lo ha detto il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, in audizione in commissione Lavoro alla Camera per spiegare la fuga di notizie sui parlamentari e consiglieri che hanno beneficiato di Bonus Inps da 600. Poi “si è ritenuto che anche i ...



Sannioportale.it