• VENERDÌ 22 OTTOBRE 2021 - S. Marco vescovo

I furori di Francesca Donato, ieri No Euro, oggi No Vax, domani No Lega

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Con un misurato post categoricamente intitolato “Lascio la Lega” l’eurodeputata Francesca Donato ha motivato la “sofferta” decisione: l’inspiegabile permanenza del suo partito in un governo che emana decreti “liberticidi” e calpesta – ripetutamente, mica una volta sola - “i valori in cui credo fermamente dell’uguaglianza, della libertà individuale e della dignità umana” di talché “nel rispetto prioritario dei parametri etici che la mia coscienza mi impone” continuerà a  battersi per la minoranza No Vax (e l’ivermectina) e “coloro che credono ancora nei valori della Costituzione repubblicana e pongono al centro il rispetto dei diritti umani per tutti i cittadini”.Chiaro, no? Non è tanto che nel partito comandano Giorgetti e i governatori, prestando orecchio all’arroganza di presidi, mobilieri, ferramenta e salumerie che non vogliono un altro lockdown. Macché: è questione di diritti umani, etica, sensibilità. Più coscienza che scienza. Temi ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it