• DOMENICA 5 LUGLIO 2020 - S. Antonio Maria Zaccaria

A Giorgio Armani il Premio Parete: "Un'icona italiana nel mondo"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Huffingtonpost.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Lo stilista italiano Giorgio Armani ha vinto la quarta edizione del Premio Parete per l’eccellenza nel campo dell’economia “per la sua personalità straordinaria che ha fissato un’inconfondibile impronta su un’epoca e che, ancora oggi, lo rende l’icona italiana per eccellenza nel mondo”. Armani riceverà il premio ad ottobre, in una cerimonia che si terrà all’università Bocconi. La giura lo ha proclamato vincitore all’unanimità. Tra le altre cose, gli hanno riconosciuto di non aver abbandonato l’Italia in un momento così delicato: durante l’emergenza ha raccolto fondi per gli ospedali e per la Protezione Civile, oltre a donare camici al personale sanitario di varie strutture.  Le scorse edizioni erano andate a Giovanni Tamburi (2019), Vittorio Colao (2018) e Marco Carrai (2017). Il premio è dedicato a Ermando Parete, finanziere che fu deportato nel lager nazista di Dachau durante la Seconda guerra Mondiale. Liberato nel ’45, dedicò il resto della sua vita all’impegno civile e al ricordo delle atrocità naziste. È morto nel 2016, a 93 anni.  



Sannioportale.it