• LUNEDÌ 12 APRILE 2021 - S. Damiano vescovo di Pavia

Non è abnorme l'atto con cui il GIP richiede ulteriori indagini al PM per decidere sulla richiesta di archiviazione del reato

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Dirittoegiustizia.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


«Non è abnorme l’ordinanza con cui il Giudice per le indagini preliminari, in esito all’udienza camerale fissata a seguito di opposizione della persona offesa alla richiesta di archiviazione, indichi al P.M. temi di indagine nuovi e specifici, pur se operando rinvio per relationem all’istanza di opposizione della persona offesa dal reato, ed anche nel caso in cui le prospettazioni delle ulteriori, possibili investigazioni siano diffuse ed analitiche. In tale ipotesi, infatti, il contenuto dell’attività investigativa demandata, non è tacciabile di abnormità, ma, al più, di inutilità (perché non foriero di risultati rilevanti) o di non decisività; tali valutazioni, tuttavia, riguardano il merito del provvedimento e non il suo aspetto strutturale o funzionale».  



Sannioportale.it