• LUNEDÌ 12 APRILE 2021 - S. Damiano vescovo di Pavia

L'apprezzamento delle prove e il giudizio sull'attendibilità dei testi, è insindacabile in sede di legittimità

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Dirittoegiustizia.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Nel quadro del principio espresso nell’art. 116 c.p.c. di libera valutazione delle prove (salvo che non abbiamo natura di prova legale), il Giudice civile ben può apprezzare discrezionalmente gli elementi probatori acquisiti e ritenerli sufficienti per la decisione, attribuendo ad essi valore preminente e così escludendo implicitamente altri mezzi istruttori richiesti dalle parti purchè l’iter motivazionale risulti logico e coerente con gli elementi utilizzati.  



Sannioportale.it