• MARTEDÌ 27 OTTOBRE 2020 - S. Frumenzio vescovo

VIDEO | Galimberti: “Chiara Ferragni? Non la seguo”. E ai docenti dice: “Ai ragazzi non insegniamo più a pensare”

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Dire.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Silvia Mari 20/09/2020 Costume e Società, Cultura s.mari@agenziadire.com Nella lezione intitolata 'Uomo-macchina. Come la guida è passata alla macchina', il filosofo ha espresso l'idea che che "l'arte nel mercato non è arte" Share on facebook Share on twitter Share on whatsapp Share on email Share on print MODENA – “Chiara Ferragni?… Ho sentito parlare di lei, ma non so darle una risposta perchè non ho seguito nulla di lei”. Il filosofo Umberto Galimberti, al termine della conferenza stampa di oggi, a Modena, ha risposto così all’agenzia Dire sul rapporto tra arte e mercato e logica produttiva e sulla ‘trovata’ di utilizzare un personaggio famoso e con un grande seguito sui social per far conoscer i capolavori dell’arte italiana. Proprio il rapporto tra l’arte e il mercato è questo uno dei temi affrontati nella sua lezione di oggi, a Carpi al FestivalFilosofia, dal titolo ‘Uomo-macchina. Come la guida è passata alla macchina‘ in cui sostiene, come anticipato alla stampa, che “l’arte nel mercato non è arte”.“IN ITALIA AI RAGAZZI NON INSEGNIAMO PIU’ A PENSARE”“La macchina non va confusa ...



Sannioportale.it