• VENERDÌ 27 NOVEMBRE 2020 - S. Valeriano vescovo

VIDEO | Gaetana Morgante è la nuova direttrice dell’Istituto Dirpolis della Sant’Anna di Pisa

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Dire.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Annalisa Ramundo 15/10/2020 Donne, Scuola e Università a.ramundo@agenziadire.com ROMA – L’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ha eletto il nuovo direttore per il triennio accademico 2020 – 2023. Dal primo novembre 2020 entrerà in carica per la prima volta una direttrice: è Gaetana Morgante, ordinaria di Diritto penale che subentrerà ad Andreas de Guttry, ordinario di diritto internazionale, che ha completato con successo i due mandati e che, pertanto, non poteva più manifestare la propria disponibilità come candidato. “Sento l’onore e l’onere– commenta la professoressa Morgante- di prendere la direzione dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna e sono certa che lavorerò molto bene con tutte le componenti dell’Istituto per consolidare gli ottimi risultati ottenuti dal precedente direttore, Andreas de Guttry. L’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) dei prossimi anni lo immagino ancora più internazionale, inclusivo e pronto a contribuire ai grandi temi che in futuro impegneranno la Scuola Superiore Sant’Anna. Il nostro sarà un convinto gioco di squadra per consolidare i tre fondamentali pilastri delle nostre attività: didattica, ricerca, terza missione. Per quest’ultimo settore l’impegno dell’Istituto Dirpolis è fare ancora di più che nel passato, per generare un impatto significativo sulla società- conclude- lavorando insieme a colleghe e colleghi per affrontare le grandi sfide del nostro tempo”. A Gaetana Morgante le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro da parte della rettrice Sabina Nuti e della comunità accademica. MORGANTE (DIRPOLIS): NON AVER PAURA INFRANGERE SOFFITTO DI CRISTALLODidattica, ricerca e terza missione, con uno sguardo attento agli studi di genere e a “una governance inclusiva che ne comprenda e valorizzi tutte le componenti” nell’ottica di una prosecuzione “del processo di internazionalizzazione intrapreso in questi anni”. L’imprinting con cui Gaetana Morgante intende guidare l’Istituto Dirpolis della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa nel triennio 2020-23 non lascia spazio a interpretazioni e punta all’eccellenza tutta al femminile che continua a contraddistinguere il passo dell’ateneo toscano. L’elezione di Morgante, docente di Diritto Penale, a direttrice dell’Istituto arriva, infatti, in un contesto accademico le cui cariche apicali sono tutte occupate da donne, con la rettrice, Sabina Nuti, la prorettrice vicaria, Arianna Menciassi, la direttrice generale, Alessia Macchia, e la preside della Classe di Scienze Sociali, Anna Loretoni, schierate sulla prima linea di un modello di management alternativo possibile. “Il nostro lo considero senz’altro un modello ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it