• MARTEDÌ 26 MAGGIO 2020 - S. Filippo Neri sacerdote

La psicologa Papitto: “Il covid-19 è servito a riequilibrare i ruoli”

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Dire.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Redazione 23/05/2020 Donne redazioneweb@agenziadire.com Maria Felice Pacitto propone una riflessione ‘fuori dal coro’ sui cambiamenti che l’emergenza sanitaria potrebbe contribuire ad innescare, tenendo conto di quanti uomini tra perdita del lavoro e cassa integrazione si ritroveranno a casa Share on facebook Share on twitter Share on whatsapp Share on email Share on print ROMA – Sappiamo che in FASE 2 (dati Fondazione Studi Consulenti del lavoro) sono tornati a lavoro 4,4 milioni di persone, di cui solo 1,1 donne. Pubblichiamo la lettera di Maria Felice Pacitto, psicologa, psicoterapeuta e filosofa della mente che propone però una riflessione ‘fuori dal coro’ sui cambiamenti che l’emergenza sanitaria potrebbe contribuire ad innescare, tenendo conto di quanti uomini tra perdita del lavoro e cassa integrazione si ritroveranno a casa.LA LETTERA DI MARIA FELICE PAPITTO Ho sempre detestato la retorica del femminile e del femminismo. Anche in occasione della pandemia si sono levate voci contro il rischio del recesso delle donne nell’ambito lavorativo, contro il fatto che non sono state sufficientemente inserite nella task force coronavirus (ma forse esse stesse non si sono proposte), si è detto che i paesi che hanno funzionato meglio in questa emergenza sono quelli governati dalle donne (ma forse perché i sistemi politici e gli ordinamenti funzionano meglio). Insomma, anche in questa occasione, si è sollevato tutto il repertorio pseudofemminista , usato spesso, diciamolo, ...



Sannioportale.it