• MERCOLEDÌ 25 NOVEMBRE 2020 - S. Caterina vergine e martire

Immuni, problemi anche a Bologna: “Ausl non chiede i codici ai cittadini”

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Dire.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Andrea Sangermano 15/10/2020 Bologna, Politica a.sangermano@agenziadire.com Dopo le criticità emerse in Veneto, il coordinatore di +Europa Bologna segnala "informazioni spiacevoli" ricevute da cittadini Share on facebook Share on twitter Share on whatsapp Share on email Share on print BOLOGNA – Dopo il Veneto starebbero spuntando problemi con Immuni anche a Bologna, dove gli addetti al contact tracing dell’Ausl “non chiedono il codice identificativo dell’app. Così non può funzionare”. A lanciare l’allarme è Arcangelo Macedonio, coordinatore di +Europa Bologna, che riporta segnalazioni e “informazioni spiacevoli” ricevute “da molti giorni”, ma anche “esperienze dirette”. In questo modo, spiega Macedonio, “abbiamo constatato che nessun operatore del servizio d’igiene pubblica addetto al contact tracing nella provincia di Bologna sta chiedendo il codice identificativo del’app Immuni alle persone risultate positive”.LEGGI ANCHE: Immuni? In Veneto ...



Sannioportale.it