• VENERDÌ 7 AGOSTO 2020 - S. Gaetano sacerdote

A Bologna un 2 agosto inedito per i 40 anni della strage, tra speranza e commozione

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Dire.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Vania Vorcelli 02/08/2020 Bologna, Politica v.vorcelli@agenziadire.com Standing ovation per il presidente dei familiari delle vittime. E mai come quest'anno la verità sembra vicina, con il processo sui mandanti processo sui mandanti avviato dalla Procura Generale di Bologna Share on facebook Share on twitter Share on whatsapp Share on email Share on print BOLOGNA – Il lungo applauso dopo il minuto di silenzio per ricordare le vittime della strage alla stazione di Bologna di quaranta anni fa e quello, lunghissimo, tributato a un commosso Paolo Bolognesi al termine del suo discorso sul palco di Piazza Maggiore, segnano una giornata che è diversa da tutte quelle che negli ultimi anni hanno accompagnato il ricordo del più sanguinoso tra gli attentati che hanno segnato la storia italiana nel secondo dopo guerra. Diversa, non solo per la rivoluzione al cerimoniale imposta dall’emergenza coronavirus, che ha riportato la commemorazione sul Crescentone, per la prima volta dopo i funerali di celebrati il 6 agosto 1980 in San Petronio.Quest’anno, infatti, come mai accaduto prima, la verità sembra portata di mano, grazie al processo sui mandanti avviato dalla Procura Generale di Bologna. “Il processo che si aprirà presto contro i mandanti può veramente cambiare la storia d’Italia e far luce completamente su mandanti e ispiratori politici che hanno giocato in prima persona per sconvolgere l’assetto politico-istituzionale del Paese. Non solo con la strage del 2 agosto, ma con operazioni precedenti e successive”, ci crede Bolognesi a dispetto dei depistaggi, dei “polveroni fuorivianti” sollevati da quanti ancora sostengono l’innocenza di Francesca Mambro, Valerio Fioravanti e Luigi Ciavardini, dalle presunte piste alternative (in testa quella palestinese) che sarebbero accreditate dalle ...



Sannioportale.it