• MARTEDÌ 26 GENNAIO 2021 - S. Paola vedova

Pordenone, infermiere 33enne uccide la compagna e poi si reca in Questura: arrestato

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Blastingnews.com e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Si è presentato in questura a Pordenone con le mani ancora sporche di sangue. Verso l’una di notte, un infermiere di 33 anni ha raccontato agli agenti di aver sorpreso un ladro all’interno della propria abitazione a Roveredo in Piano e di aver lottato con lui. Ma i poliziotti che lo stavano ascoltando si sono subito insospettiti, perché le ferite sulle sue mani erano da arma da taglio: dopo diverse domande l’uomo è crollato e ha raccontato la verità sull’accaduto. Aveva appena ucciso con diverse coltellate la compagna di 32 anni, Aurelia Laurenti, al termine di un litigio: circostanza verificata dagli agenti, che si sono immediatamente recati nell’abitazione in cui l’infermiere, che è stato successivamente arrestato, viveva con la donna. In paese nessuno si aspettava che l’infermiere potesse uccidere la compagna Gli uomini della Volante e della Squadra mobile che sono giunti nell’appartamento si sono trovati ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it