Joshua vs Fury forse a giugno, possibili sfide Usyk-Joyce e Wilder-Martin

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Blastingnews.com e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Bob Arum ha scoperto qualche carta, ma come sue costume tiene gli assi nella manica. Il match tra Anthony Joshua e Tyson Fury che consegnerebbe ai pesi massimi un campione indiscusso a oltre vent'anni di distanza da Lennox Lewis potrebbe generare una 'torta' mastodontica di almeno 200 milioni di dollari. L'anziano manager, in una recente intervista, ha evidenziato di avere già individuato una location e di considerare possibile la disputa del combattimento entro la fine di giugno 2021. In questo momento le parti in causa, il duo Arum-Warren da un lato e la Matchroom Boxing di Eddie Hearn dall'altro, avrebbero tutta l'intenzione di chiudere l'accordo e collocare il match in un periodo che, nelle speranze di tutti, consentirebbe di avere l'affluenza del pubblico. Dinanzi a questo colosso che si muove in maniera sorprendentemente spedita, potrebbero venir meno le pretese, peraltro legittime, di Oleksandr Usyk e Deontay Wilder, i due ostacoli al grande match. La Wbo, infatti, avrebbe una soluzione per dare quanto meno una 'assicurazione' al pugile ucraino mentre il 'Bronze Bomber' sembra aver rinunciato alla ...



Sannioportale.it