• SABATO 26 SETTEMBRE 2020 - S. Damiano Martire

Quentin Tarantino sindaco di Milano

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Beppegrillo.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il prossimo anno nelle principali città italiane si terranno le elezioni amministrative. Tra queste città c'è Milano dove, dopo il ritiro di Pisapia, il vuoto con il buco dentro di cui nessuno sentirà la mancanza, si fanno nomi su nomi, noti e meno noti. Dal parlamentare piddino Emanuele Fiano, a Matteo Salvini, a Pierfrancesco Maran (il più odiato dai tassisti) assessore ai Trasporti, Infrastrutture e mobilità del Comune, a Antonio Di Pietro che potrebbe come Cincinnato lasciare i suoi uliveti di Montenero per Miilano, a Lia Quartapelle deputata piddina di Varese, Potrebbero partecipare anche Umberto Ambrosoli e persino giornalisti di fama come Ferruccio De Bortoli e Mario Calabresi. Una folla e manca ancora più di un anno. Un candidato vincente, fuori dai giochi, come si dice, ma adeguato al clima di profondo rosso della città di Milano però esiste e vincerebbe a mani basse ...



Sannioportale.it