• LUNEDÌ 2 AGOSTO 2021 - S. Maria degli Angeli

Il primo paese ad adottare bitcoin come moneta legale

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Beppegrillo.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


El Salvador, uno stato dell’America centrale, è diventato il primo paese al mondo ad adottare bitcoin come moneta a corso legale. Un modo per ridurre l’influenza del dollaro e che potrebbe diffondersi anche nei paesi vicini. Di fatti, è la prima volta che un paese dell’America Latina ufficializza l’adozione di una criptovaluta allo stesso modo del dollaro che rimane la valuta fiat del paese. Mercoledì scorso, il Congresso ha approvato la proposta del presidente Nayib Bukele di abbracciare la criptovaluta. Con 62 voti su 84 possibili, i legislatori hanno votato a favore della proposta di creare una legge per l’adozione di bitcoin, nonostante la preoccupazione per il potenziale impatto sul programma di El Salvador con il Fondo monetario internazionale. Con i bitcoin il presidente intende migliorare il tenore di vita delle famiglie a basso reddito quando circa il 30% dei residenti non ha un conto in banca. Bukele ha propagandato l’uso del bitcoin per aiutare i salvadoregni che vivono all’estero ad inviare soldi a casa, pur affermando che anche il dollaro USA continuerà ad avere corso legale. In pratica, El Salvador non ha una propria valuta. “Porterà inclusione finanziaria, investimenti, turismo, innovazione e sviluppo economico per il nostro Paese”, ha detto Bukele in un tweet poco prima del voto al Congresso. Bukele ha incaricato la società elettrica geotermica statale LaGeo di sviluppare un piano per offrire strutture per l’estrazione di bitcoin utilizzando l’energia rinnovabile dei vulcani del paese. L’idea è quella di costruire un hub minerario bitcoin attorno al potenziale geotermico del paese. Inoltre, lo stato offrirà la cittadinanza a persone che hanno dimostrato di aver investito in almeno 3 bitcoin. L’uso del bitcoin sarà facoltativo per gli individui, con il governo che garantisce la convertibilità in dollari al momento della transazione attraverso un trust da 150 milioni di dollari creato presso la banca di sviluppo del paese Bandesal. Secondo la legge, il bitcoin deve essere accettato dalle aziende quando offerto come pagamento per beni e servizi. I contributi fiscali possono essere pagati anche in criptovaluta. “Se vai da un McDonald’s o altro, non possono dire che non prenderemo il tuo bitcoin, devono prenderlo per legge perché è a corso legale”, ha detto Bukele.
Il suo utilizzo come moneta a corso legale inizierà tra 90 giorni, con il cambio bitcoin-dollaro fissato dal mercato. Bukele ha affermato che il governo e la Banca centrale non detengono attualmente alcun bitcoin. Nella capitale, San Salvador, le reazioni sono state contrastanti, con alcuni entusiasti del fatto che la nuova valuta potesse aumentare la prosperità e le opzioni finanziarie. Altri scettici. Resta da vedere ora il suo impatto sulla regolamentazione, la tassazione o l’adozione di bitcoin in altri paesi. L'articolo Il primo paese ad adottare bitcoin come moneta legale proviene da Il Blog di Beppe Grillo.



Sannioportale.it