• MARTEDÌ 1 DICEMBRE 2020 - S. Eligio vescovo

Moto: Lorenzo, "Rossi, meriti non fortuna"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Ansa.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Jorge Lorenzo non vede ancora il Mondiale di MotoGp "impossibile". Nonostante abbia raccolto appena 13 punti negli ultimi due Gp e Valentino Rossi abbia allungato in testa alla classifica, il pilota spagnolo non dispera di poter recuperare terreno, quando mancano appena 5 Gran Premi alla fine. "Adesso ho meno pressione rispetto a prima - ha detto il pilota spagnolo intervenuto ad un evento commerciale a Barcellona (il lancio di un cellulare della società cinese Zopo che porta il suo nome), secondo quanto riportano i siti spagnoli - Ho avuto due gare sfortunate di seguito e più in generale penso di essere stato sfortunato quest'anno e nelle ultime due gare avrei potuto vincere o arrivare secondo, ma queste sono le gare. Negli anni passati erano stati i miei avversari a cadere, mentre quest'anno sta toccando a me, ma non tutto è perduto. Se vincessi tutte le prossime gare finendo davanti a Valentino posso diventare campione del mondo. Quando sono caduto a Misano ho pensato che tutto fosse perduto - ha ammesso Lorenzo - poi ho visto che Valentino è finito 5/o e che non avevo perso tanti punti ho capito che ho ancora qualche chance".



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it