• GIOVEDÌ 15 APRILE 2021 - S. Anastasia martire

Giochi, la fusione con PokerStars fa crescere Flutter del 27%. In Italia, conferma la forza di Betfair: “Ampia considerazione tra gli scommettitori”

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Agimeg.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Con l’acquisizione di Stars Group, i ricavi della Flutter (il marchio nato dalla fusione di Betfair e Paddy Power) volano a 5,26 miliardi di sterline nel 2020, e registrano una crescita del 27% rispetto all’anno precedente. L’Ebitda cresce del 109,2% e raggiunge gli 889 milioni di sterline. Secondo quanto evidenzia la compagnia nel bilancio preliminare, il segmento delle scommesse garantisce 2,73 miliardi di sterline, in crescita del 63,5% rispetto all’anno precedente; i giochi invece compiono un balzo del 253,7% e raggiungono gli 1,67 miliardi di sterline. In particolare evidenza le performance dei marchi Sky Betting & Gaming (+32,5%), PokerStars (+20,3%), e le operazioni in Australia (+57,9%) e negli Stati Uniti (+80,1%, dove il Gruppo gestisce i brand FanDuel, Fox Bet, TVG, PokerStars e Betfair Casino). La divisione Paddy Power Betfair (che in sostanza copre le operazioni nel Regno Unito e nell’Irlanda), registra una forte crescita delle operazioni online, ma poi risente della chiusura della rete a terra e complessivamente nel 2020 soffre una contrazione del 2,2% (1,29 miliardi di sterline). Per quanto riguarda l’Italia in particolare, il Gruppo assicura che continuerà a promuovere il brand Betfair “dove gode di un’ampia considerazione tra gli scommettitori”. lp/AGIMEG



Sannioportale.it