• GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE 2020 - S. Corrado vescovo

Mo, giovani palestinesi incendiano parti Tomba Giuseppe

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright ANSA.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


TEL AVIV - Centinaia di giovani palestinesi nella notte hanno dato fuoco con bottiglie incendiarie a parti del complesso della Tomba di Giuseppe a Nablus in Cisgiordania.
    Lo dicono i media israeliani secondo cui forze di sicurezza palestinesi intervenute sul posto hanno disperso la dimostrazione e preso controllo del luogo. Le fiamme sono state poi spente. Ieri Hamas da Gaza ha proclamato una Giornata di collera a Gerusalemme est e in Cisgiordania.  La notizia dell''incendio nell'' edificio che a Nablus (Cisgiordania) ospita la Tomba di Giuseppe ha destato collera nel governo israeliano. Il ministro Uri Ariel (del partito nazionalista Focolare ebraico) ha commentato: ''''gli stessi palestinesi, mentre mentono sfrontatamente quando denunciano un asserito cambiamento da parte nostra dello status quo nel Monte del Tempio (Spianata delle Moschee, ndr), a loro volta profanano e bruciano un luogo sacro all''ebraismo''''.
Secondo la tradizione ebraica la ''tomba di Giuseppe'' a Nablus e'' quella del personaggio biblico figlio di Giacobbe e di Rachele, divenuto influente consigliere del Faraone d''Egitto.
Ariel ha anche chiesto al premier Benyamin Netanyahu di ordinare all''esercito di assumere il controllo di quell''edificio



Macrolibrarsi
Sannioportale.it