• MARTEDÌ 20 OTTOBRE 2020 - S. Contardo Ferrini

Infernet, quando web diventa un inferno

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright ANSA.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


(ANSA) - ROMA, 20 APR - Il 29 aprile fino a notte si festeggerà in Italia l'Internet Day per celebrare i 30 anni dalla prima volta che il nostro Paese si è connesso a internet, ma il giorno prima, il 28 aprile sarà in 40 sale il film che ricorda i rischi sul web: è 'Infernet' di Giuseppe Ferlito, con tra gli altri Roberto Farnesi (anche coautore del soggetto), Ricky Tognazzi, Remo Girone, Daniela Poggi, Andrea Montovoli.
    Fra i temi bullismo e cyber-bullismo, pedofilia, pornografia, prostituzione minorile, dipendenza da gioco online e omofobia.
    "I giovani spesso non distinguono tra reale e virtuale e pensano di essere sempre in un videogioco - spiega il regista Giuseppe Ferlito -. Il web non va demonizzato ma nelle mani di una persona cattiva può diventare letale". Tra i protagonisti don Luciano (Girone) prete e insegnante accusato di pedofilia per vendetta; Claudio (Farnesi) attore con un debole per le ragazze molto giovani e Sandro (Leonardo Borgognoni) che da vittima di un gruppo di bulli spietati diventa loro complice.
   



Macrolibrarsi
Sannioportale.it