• MARTEDÌ 27 OTTOBRE 2020 - S. Frumenzio vescovo

India: femministe in tempio Maharashtra

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright ANSA.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


(ANSA) - NEW DELHI, 21 APR - Un gruppo di femministe sono entrate oggi in un antico tempio induista del Maharashtra, nell'India centrale, dove l'ingresso era proibito alle donne secondo una tradizione plurisecolare. Lo riferiscono i media indiani. Tre attiviste del movimento Swarajya Mahila Sanghatana sono state ammesse stamane all'alba a venerare la divinità nel tempio di Trimbakeshwar, vicino alla città di Nashik, uno dei 12 santuari più sacri per lo 'shiva lingam', simbolo fallico che rappresenta il dio Shiva. Dopo le proteste delle femministe, i brahmini hanno deciso di riservare un'ora dalle 6 alle 7 del mattino al pubblico femminile. Le donne sono però obbligate a compiere delle abluzioni prima di entrare per "purificarsi". Di recente l'Alta Corte di Mumbai aveva deciso che venisse garantito l'accesso a tutti i fedeli senza discriminazione di sesso. L'arrivo delle attiviste fin da ieri ha sollevato le proteste dei brahmini e anche uno serrata dei commercianti.
    Alcune donne sono state anche malmenate dalla popolazione locale.
   



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it