• DOMENICA 29 NOVEMBRE 2020 - S. Saturnino martire

Il robot esploratore che si orienta come l'uomo

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright ANSA.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


E'' un robot, ma per orientarsi ed esplorare si serve di un sistema di navigazione molto simile a quello impiegato dal cervello umano. Lo hanno sviluppato i ricercatori dell''Agenzia per la Scienza tecnologia e ricerca di Singapore (A Star), coordinati da Miaolong Yuan, ed è stato presentato nella Conferenza internazionle sull?Intelligenza artificiale.

Le funzioni di ''navigazione'' nel cervello umano sono svolte da due tipi di cellule nervose: le cellule di posizione, che si attivano quando si riconosce un posto familiare, e quelle a griglia, che offrono un sistema di riferimento in modo da capire dove ci si trova guardando una mappa. Insieme formano il ''gps'' del cervello. ''''Il modo impiegato dai marinai per navigare attraverso la localizzazione di movimenti relativi e'' essenziale per trovare una strada in luoghi sconosciuti'''', spiega Yuan. ''''Un navigatore usa segnali come le stelle o dei punti di riferimento per capire dove si trova la nave in una cartina, e ogni volta che la nave si muove aggiorna la sua posizione nella mappa''''.

Uno schema analogo è stato riprodotto dai ricercatori in un robot, grazie ad un algoritmo. Così ''equipaggiato, il robot ha esplorato una stanza chiusa di 35 metri quadrati, e, basandosi su segnali visivi, è riuscito individuare punti di riferimento grazie ai quali ha ricostruito la mappa dell''ambiente.



Sannioportale.it