• MARTEDÌ 20 OTTOBRE 2020 - S. Contardo Ferrini

Google, ecco primo telefono Project Tango

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright ANSA.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Project Tango, il progetto speciale di Google per un telefonino con realtà aumentata in grado di effettuare scansioni tridimensionali dello spazio, è pronto per il mercato consumer: il primo smartphone con questa tecnologia è stato svelato da Lenovo. Il Phab2 Pro, che può già contare su un centinaio di applicazioni ad hoc (per lo più giochi) sul Play Store di Big G, sarà disponibile da settembre a un prezzo di circa 500 dollari, riporta il sito Mashable. Con un mercato degli smartphone in frenata, Lenovo - che due anni fa acquisì Motorola Mobility e non è più tra i primi cinque produttori mondiali di telefonini - punta a esplorare prodotti alternativi. Oltre al telefonino 'Tango' ha lanciato anche Moto Z, smartphone modulare a cui si possono aggiungere "pezzi" attaccandoli con dei magneti, e ha dato anteprima di nuovi concept di dispositivi che vedremo, forse, in futuro. Tra questi, sulla scia di Samsung, anche un telefono touch che si arrotola e si indossa al polso. Lo smartphone 'Tango', il Phab2 Pro, grazie a sensori e fotocamere avanzate, e alla tecnologia di Google, permette di sovrapporre la grafica dei videogiochi all'ambiente reale in cui ci si trova, consente di avere indicazioni spaziali in luoghi chiusi, realizza modelli tridimensionali di interni. Funzioni interessanti, ma per alcuni analisti forse troppo di nicchia. E considerando anche le sue dimensioni - display da 6,4 pollici e peso di più di due etti - la lotta sul mercato, invaso dalla carica di modelli low cost e con buone prestazioni, non sarà facile.
   



Macrolibrarsi
Sannioportale.it