• VENERDÌ 23 OTTOBRE 2020 - S. Giovanni da Cap.

Dal Mit una centrale controllo per i robot

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright ANSA.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Evitare collisioni, indicando a ogni robot la strada giusta da percorrere e la presenza di eventuali ostacoli o 'colleghi' sul suo cammino: e' il compito della prima centrale di controllo per macchine in grado di muoversi autonomamente. E' il risultato dell'algoritmo messo a punto nel Massachusetts Institute of Technology (Mit) e la cui presentazione e' prevista in maggio, nella Conferenza Internazionale sulla Robotica e l'Automazione.

Quello messo a punto al Mit e' un algoritmo di nuovo tipo, rispetto a quelli elaborati finora per gestire il comportamento dei robot. Permette infatti alle macchine di orientarsi anche in un percorso che prevede ostacoli in movimento. Il banco di prova della centralina di controllo e' stato il volo di una squadra di mini-elicotteri in formazione.

L'idea di base dell'algoritmo, messo a punto dal gruppo di Daniela Rus, e' che ogni robot elabori una mappa della zona libera da ostacoli che si trova nelle sue immediate vicinanze. Ogni volta che un robot riceve la mappa elaborata dal suo vicino, la confronta con la sua e va avanti. Alla fine ciascun robot si trovera' ad avere una mappa che e' il risultato della sovrapposizione delle mappe di ciascuna macchina e nella quale e' riportato un quadro completo degli ostacoli.

I ricercatori stanno sperimentando lo stesso algoritmo per guidare robot che si muovono su ruote e il cui obiettivo e' portare un oggetto da un lato all'altro di una stanza nella quale si muovono anche esseri umani. L'obiettivo e' simulare esattamente un ambiente nel quale, in un futuro non molto lontano, robot e uomini potranno convivere.



Macrolibrarsi
Macrolibrarsi
Sannioportale.it