Belgio balza in testa al ranking Fifa, Paese esulta

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright ANSA.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il Belgio esulta per la sua nazionale di calcio, la ''numero uno'' al mondo. Media e siti dedicano ampio spazio ai ''Red Devils'' di Nainggolan e Hazard che con la vittoria di ieri per 3-1 su Israele balzano al vertice della classifica Fifa, che sarà diffusa ufficialmente il prossimo 5 novembre. Prima di ieri era al terzo posto, dietro Germania e Argentina. E'' l''ottavo Paese a dominare il ranking dopo Brasile, Argentina, Italia, Germania, Francia, Spagna e Olanda, ma è l''unica Nazionale a non aver mai vinto un europeo o un mondiale. Un obbiettivo storico per gli uomini di Marc Wilmots, centrato al termine di un ottimo girone di qualificazione per Euro2016: i diavoli rossi si sono aggiudicati infatti il primo posto del gruppo B, ottenendo 23 punti su 30, con sette vittorie, due pareggi e una sconfitta. La leadership nel calcio mondiale viene oggi esaltata nelle prime pagine della stampa belga. Il Soir titola "A pieni voti", lo stesso tono trionfalistico sui siti più cliccati. "I nostri avversari ci devono temere: ora siamo primi nella classifica Fifa - commenta il romanista Radja Nainggolan sulla tv pubblica - tuttavia altri Paesi sono più esperti di noi. Ora dovremo mettere a frutto l''esperienza maturata agli ultimi mondiali, già all''Europeo in Francia". Un riconoscimento che coincide con uno dei momenti più bui della storia dei vicini olandesi, visto che gli Orange, battuti ieri anche dalla Repubblica Ceca, sono rimasti fuori dall''europeo. Ad ogni modo, già da anni, il Belgio è la culla di tantissimi campioni: da Eden Hazard a Kevin De Bruyne, da Marouane Fellaini a Dries Martens, da Christian Benteke a Romelu Lukaku, tutti giocatori che uniscono ottima tecnica a agilità e forza fisica.
   



Macrolibrarsi
Sannioportale.it