• DOMENICA 31 MAGGIO 2020 - S. Petronilla vergine

Meteo Giugno improvvisi contrasti termici: Polo Nord e Africa, obiettivo Italia

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Meteogiornale.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


L’evoluzione meteo che si prospetta per le prossime due, tre settimane, sempre da confermare, ha delle prospettive insolite.   Durante la Primavera e l’Inverno abbiamo avuto scarsi contrasti termici, con una circolazione atmosferica invernale praticamente bloccata, con l’aria polare intrappolata dal vortice polare da record, mentre in primavera le improvvise irruzioni d’aria fredda, sono precursori di meteo incerto, o quantomeno caotico per la primissima parte dell’Estate, e quindi di Giugno.

Immagine satellitare. Credit Shutterstock.
  Giugno potrebbe essere influenzato da anomalie climatiche che si stanno già verificando nell’area polare, dove sta risalendo da sud aria esageratamente mite. La conseguenza sarà quella che l’aria fredda potrebbe quindi farsi spazio verso latitudini più meridionali, e influenzare sfavorevolmente le condizioni meteo ormai estive di varie regioni dell’emisfero Nord.   Contestualmente appare piuttosto vigoroso l’apporto di aria calda verso nord. In Europa abbiamo osservato già diverse ondate di calore dal Nord Africa, con anche record di caldo. Rammentiamo i 43°C su alcune località del Mediterraneo orientale.   Ma su ampia scala, i forti contrasti termici hanno favorito la genesi di un tifone di estrema violenza, che interessato le regioni del Golfo del Bengala. E’ stato un vero mostro che ha raggiunto categoria 5, e siamo solo all’inizio della stagione, ed un tifone così intenso è rarissimo a maggio.   Ma anche in Oceano Atlantico, in prossimità delle coste americane, si era formata un’area ciclonica insolita. D’altronde le previsioni stagionali, indicano che avremo più tempeste del solito nelle aree tropicali.   Il focus in questa sede, è per l’Europa, dove nelle proiezioni a lungo termine, potremo avere l’alternarsi di masse d’aria fredda e calda che potrebbero entrare in contatto in prossimità dell’Italia, in specie il Nord Italia, e generare burrasche temporalesche. Si tratta di linee di tendenza sommarie, non di previsioni meteo puntuali.   Quello che osserviamo dalle analisi dei modelli matematici, è un’evoluzione meteo insolita per il nostro Continente, degna di attenzione, in quanto vagamente ha delle affinità con quando succede di solito nel Nord America, e che poi è causa delle loro intense burrasche.   Insomma, si potrebbe passare da fasi molto calde, a periodi con temperature anche sotto la media e temporali piuttosto violenti, soprattutto le regioni settentrionali italiane. Nelle Alpi potrebbe anche tornare la neve in alta quota.   Ma anche il Centro Sud Italia potrebbe essere coinvolto da fasi temporalesche. Ciò è divenuto sempre più frequente nei mesi di Maggio dell’ultimo ventennio.   Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità rispetto a quelle a più lungo termine.         VUOI SAPERE CHE TEMPO FARA?
– ANCONA
– AOSTA
– BARI
– BOLOGNA
– CAGLIARI
– CAMPOBASSO
– CATANZARO
– FIRENZE
– GENOVA
– L’AQUILA
– MILANO
– NAPOLI
– PALERMO
– PERUGIA
– POTENZA
– ROMA
– TORINO
– TRENTO
– TRIESTE
– VENEZIA   TUTTE LE ALTRE LOCALITÀ ED I BOLLETTINI METEO
– Previsioni meteo ITALIA ed tutto il Mondo The post Meteo Giugno improvvisi contrasti termici: Polo Nord e Africa, obiettivo Italia appeared first on Meteo Giornale.



Sannioportale.it