• MARTEDÌ 20 APRILE 2021 - S. Agnese da Montepulciano

Covid Italia, Danese (Aefi): "Per fiere -80% fatturato, erogati solo 4% fondi promessi dal governo"

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Adnkronos.com e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


"Le Fiere sono state le prime a chiudere e probabilmente saranno le ultime a riaprire. Abbiamo perso circa l'80% del fatturato, siamo stati il settore con maggiori perdite, secondo il Cerved. Il fatturato previsto per il 2020 era infatti un miliardo e invece abbiamo incassato 200 milioni. Degli 800 milioni persi il 30% sono perdite di bilancio secche e quindi il sistema fieristico ha perso delle cifre davvero molto importanti". Così, a distanza di circa un anno dallo scoppio dalla pandemia da coronavirus, Maurizio Danese, presidente di Aefi, l'Associazione di riferimento delle Fiere italiane, fa il punto, con Adnkronos/Labitalia, sugli effetti economici del virus sulle fiere italiane, che impiegano circa 120mila persone comprendendo la ‘prima’ fascia di indotto che è rappresentato dagli allestimenti, escludendo l'occupazione legata ai congressi.



Sannioportale.it