• SABATO 5 DICEMBRE 2020 - S. Saba abate

“Belli di papà”: l’esordio cinematografico di Facchinetti (VIDEO)

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Sologossip.com e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Il ritorno di Diego Abatantuono al cinema coincide con l’esordio di Francesco Facchinetti, figlio d’arte che dopo aver fatto il cantante, il presentatore e persino lo scrittore, è alla sua prima prova come attore. Il film che vede protagonisti i due simpatici artisti si chiama “Belli di papà” ed è un’allegra commedia di Guido Chiesa. Tuttavia chi andrà al cinema non deve aspettarsi solo battute divertenti e scene comiche: “Belli di papà” è anche una commedia che fa riflettere e che parte da una domanda piuttosto particolare. bellidipapa-cast-2 Il regista, infatti, si chiede se dei figli viziati e nullafacenti riuscirebbero a mantenere il proprio padre come lui ha fatto con loro. La storia ruota attorno al protagonista, Vincenzo (Diego Abatantuono), imprenditore di mezza età che all’improvviso rimane vedovo e si trova a fronteggiare da solo le richieste e le pretese dei tre figli ventenni che nella vita sono stati abituati a pensare che tutto gli fosse dovuto. I classici “bamboccioni”, insomma, che non lavorano e non si danno da fare in alcun modo. Per cercare di dar loro una scossa, Vincenzo decide di mettere in atto un piano audace: finge che la sua grande e ben avviata azienda sia in bancarotta e mette i tre ragazzi davanti all’esigenza di trovare un modo per sopravvivere. Per risparmiare, la famiglia si trasferisce a vivere in Puglia, in una casa vecchia e spartana, ed è proprio qui che i ragazzi cominceranno una vita nuova, fatta di responsabilità e di qualcosa che non hanno mai fatto prima: lavorare!



Macrolibrarsi
Sannioportale.it