• DOMENICA 28 FEBBRAIO 2021 - S. Giusto martire in Roma

Razza poltrona

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Panorama.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Quasi cinquant'anni dopo la pubblicazione di Razza padrona, si potrebbe scrivere un altrettanto meraviglioso libro su quel ceto politico che, pur essendo di infimo livello, è in grado di influenzare un esecutivo.Sono trascorsi quasi cinquant'anni da quando Eugenio Scalfari e Peppino Turani (collega esperto di cose economiche, scomparso, ahinoi, di recente) scrissero Razza padrona. Il libro raccontava i segreti di un ceto manageriale che si era fatto Stato e che contava più della politica, il cui campione era identificato in Eugenio Cefis, il padre-padrone di Montedison. Oggi che l'industria pubblica è ridotta al lumicino, nessun amministratore delegato o presidente sarebbe in grado di condizionare i partiti e il governo. Tuttavia, si potrebbe scrivere un altrettanto meraviglioso libro sulla «Razza poltrona», ovvero su quel ceto politico che, pur essendo di infimo livello, è in grado di influenzare un esecutivo contribuendo, come è accaduto la settimana scorsa, a tenere in vita oppure a far cadere un governo che ormai non ha più la maggioranza.Prima dell'ultima girandola di cambi di casacca, il sito Openpolis aveva calcolato che nel solo 2020 erano stati 57 gli onorevoli eletti in un partito che avevano deciso di traslocare in un altro, spesso ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it