• VENERDÌ 7 OTTOBRE 2022 - Beata Vergine Maria del rosario

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Panorama.it a norma dell' art. 70 Legge 22 aprile 1941 n. 633. Le immagini presenti non sono salvate in locale ma sono Copyright del sito che le ospita.



L'attacco ucraino alla base aerea russa in Crimea è un messaggio forte a Mosca

Le immagini satellitari che sono state diffuse ieri dalla società americana Planet Labs mostrano che i danni provocati dalle esplosioni avvenute lo scorso 10 agosto, intorno alle 15.30 (ora locale) nella base aerea russa di Saki vicino a Novodorivka, luogo di villeggiatura sulla costa occidentale della Crimea, sono molto più gravi di quanto i russi ammettono. Scorrendo le immagini si possono vedere che sono stati distrutti almeno 8 aerei da guerra, diversi edifici e tutta l’area circostante, dove decine di auto sono esplose. Secondo la Tass l’aerodromo militare di Saki verrebbe utilizzato anche dal ministero russo della Difesa, per gli aerei della marina, visto che «vi è un campo di atterraggio con il sistema di addestramento Nitka, uno dei due impiegati dai russi per le esercitazioni di decollo e atterraggio su una portaerei. Il campo ha le stesse dimensioni dello spazio di atterraggio della portaerei ammiraglio Kuznetsov». Mentre su Twitter vengono diffusi filmati e fotografie nelle quali si vede la base militare in fiamme, il ministero della Difesa russo mantiene la versione della nota stampa rilasciato subito dopo le esplosioni nella quale si legge: «A ...
Testi ed immagini Copyright Panorama.it



Sannioportale.it