• GIOVEDÌ 11 AGOSTO 2022 - S. Chiara d'Assisi

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Panorama.it a norma dell' art. 70 Legge 22 aprile 1941 n. 633. Le immagini presenti non sono salvate in locale ma sono Copyright del sito che le ospita.



La rete idrica d'Italia, un colabrodo di sprechi

Fiumi in secca, fontane spente, prati secchi, acqua calmierata e raccolto a rischio. La cartolina dell’Italia in questo inizio d’estate 2022 racconta di una nazione che rischia di essere messa in ginocchio dall’emergenza siccità e in questo momento, non può che farne mea culpa. Coldiretti stima una possibile perdita di 1 miliardo per il settore e il 50% della produzione a rischio.In un paese in cui la parola “emergenza” è l’alfa e l’omega dell’approccio a qualsiasi problema lasciano di stucco i numeri che snocciola Istat (e non da ora) circa il drammatico problema della dispersione idrica nel nostro paese. L’Italia “vanta” una rete di acquedotti di oltre 425mila chilometri – che arrivano a 500mila se si considerano le connessioni e i raccordi – che distribuisce che ogni anno regione per regione, città per città circa 8,2 miliardi di metri cubi d’acque nelle nostre case. Il problema è che ...
Testi ed immagini Copyright Panorama.it



Sannioportale.it