• LUNEDÌ 23 MAGGIO 2022 - S. Giovanna Antida Touret

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Panorama.it a norma dell' art. 70 Legge 22 aprile 1941 n. 633. Le immagini presenti non sono salvate in locale ma sono Copyright del sito che le ospita.



I bluff della transizione ecologica

Transizione ecologica, energia green, auto elettriche, pannelli solari, energie rinnovabili ed economie ad alto valore aggiunto. Quante volte abbiamo sentito e letto queste parole? E quante volte abbiamo ascoltato il mantra che ‹‹adesso occorre uscire dalla dipendenza dagli idrocarburi per salvare il clima››? Migliaia. Poche volte invece abbiamo sentito da coloro che pontificano su una materia complicatissima della quale non sanno nulla, o quasi, che una singola batteria per auto elettrica può pesare fino a 500 kg e che per la sua fabbricazione richiede lo scavo, lo spostamento ed il trattamento di oltre 225 tonnellate di materie prime che si trovano in Cina o nella Repubblica Democratica del Congo, dove anche i bambini scavano a mani nude e talvolta muoiono e si ammalano per estrarre quei minerali ricchi di cobalto: un materiale sempre più strategico per il suo utilizzo nella costruzione delle batterie ricaricabili. Ma siamo certi che siamo pronti per questo salto verso il ‹‹green›› a tutti i costi? Oppure stiamo andando a sbattere in preda all’isteria climatica collettiva? Ne parliamo con Giovanni Brussato, ingegnere minerario e consulente scientifico dell’associazione ambientalista Amici della Terra. L’ultimo suo libro si intitola Energia verde? Prepariamoci a scavare: I costi ambientali delle energie rinnovabili (Ed. Montaonda). Perché questo libro che va contro la narrazione dominante che racconta che con le cosiddette energie rinnovabili avremo risolto tutti i problemi e che sarà facilissimo uscire dalla dipendenza degli idrocarburi?Osservando quanto accaduto negli ultimi 30 anni alle ...
Testi ed immagini Copyright Panorama.it



Sannioportale.it