• GIOVEDÌ 23 SETTEMBRE 2021 - S. Tecla vergine martire

Crisi agricola: il rosso del pomodoro

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Panorama.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Vale circa 3,5 miliardi di euro questa produzione italiana di qualità. Ma a causa di temperature anomale, scarsità di manodopera e affanno nell'industria di trasformazione, il settore è in sofferenza. E si aprono spazi per le importazioni più scadenti. Per dirla alla napoletana «Scurdammoce 'a passata». Il pomodoro nel Sud ha sofferto una gravissima crisi e ora l'industria di trasformazione fa i conti con una produzione che non basta a soddisfare l'export e il nostro mercato che diventa ancora più permeabile alle importazioni, soprattutto dalla Cina con prodotti a costi e qualità bassissimi. È probabile che quest'inverno mangeremo «pizza malghelita». Il pomodoro vale 3,5 miliardi, dà lavoro a 7.000 imprese agricole, a 90 aziende di trasformazione che impiegano 10.000 addetti. Siamo il terzo produttore mondiale ed esportiamo per 1,9 miliardi. Ebbene la filiera rischia di andare in tilt: non ci sono i barattoli per inscatolare pelati, conserve e passate; i raccolti al Sud sono crollati. Oltre un milione ...



Macrolibrarsi
Sannioportale.it