• MERCOLEDÌ 22 SETTEMBRE 2021 - S. Maurizio martire

Bruti Liberati: «Riforma Cartabia: i miglioramenti necessari per processi giusti e celeri»

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Panorama.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


È all'ordine del giorno, da tempo, la riforma per un giusto processo in un tempo ragionevole. Il ministro Alfonso Bonafede aveva presentato il 13 marzo 2020 un disegno di legge (AC 2435) per l'efficienza del processo penale. Oggi l'occasione è unica: fondi europei da utilizzare nel Pnrr per la giustizia. La nuova ministra Marta Cartabia ha istituito una commissione di esperti presieduta dall'ex presidente della Corte Costituzionale Giorgio Lattanzi, che in tempi molto brevi ha redatto una relazione con proposte di modifiche al progetto Bonafede: aggiustamenti tecnici, modifiche di alcuni articoli e interventi del tutto nuovi. Il governo ha quindi depositato diversi emendamenti che recepiscono molte (purtroppo non tutte) delle innovative proposte della commissione Lattanzi dirette a incidere alla radice sui tempi dei processi: meno dibattimenti e quindi tempi più brevi per i casi in cui il processo è veramente necessario, snellimento delle procedure senza nessun sacrificio per le garanzie di difesa.Ma nel dibattito di questi giorni si parla pressoché solo di prescrizione, un istituto giuridico portato all'attenzione del grande pubblico. Occorre una premessa. Vi è prescrizione, cioè tecnicamente il reato è considerato estinto, quando è decorso un tale tempo tra la commissione del reato e l'individuazione dei possibili responsabili che si ritiene non vi sia più ragione di iniziare indagini e processo. Questo non vale per i reati più gravi dichiarati «imperscrittibili». Prima della riforma Bonafede, concluse le indagini, era previsto che il reato si estinguesse, se la sentenza definitiva non fosse intervenuta entro limiti di tempo graduati a seconda della gravità del fatto. Per molti anni, sotto il vigore del codice del 1930, la prescrizione era un evento piuttosto raro e comunque riguardava in genere reati di minore gravità. Con il nuovo codice accusatorio del 1989, la fase delle indagini delle Procure è divenuta molto più celere, mentre le fasi ...



Sannioportale.it