• SABATO 23 GENNAIO 2021 - S. Messalina vergine

Russia, finisce l’alcol e bevono il disinfettante anti Covid: 7 morti

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Bufale.net e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Finisce l’alcol e bevono il disinfettante anti Covid. I nostri lettori ci segnalano un articolo pubblicato sul sito ufficiale della community Il Milanese Imbruttito, insospettiti dal taglio ironico del testo. Ironico perché lo stile degli imbruttiti è goliardico, ma la notizia è tristemente vera. Come riporta l’Imbruttito la vicenda si è consumata a Tattinskij, nella Repubblica Autonoma della Jacuzia-Sacha della Russia siberiana orientale. Agi, in un articolo del 22 novembre, ha riportato che il gruppo di persone aveva iniziato ad ingerire il disinfettante composto al 69% da metanolo e ci informa che in Russia capita molto spesso che le persone muoiano dopo aver bevuto surrogati dell’alcol.

7 morti

Le fonti internazionali come TMZ scrivono che 9 persone, in una casa che dalle immagini appare fatiscente, stavano trascorrendo una serata alcolica. Esauriti i liquori hanno iniziato a sorseggiare il disinfettante comunemente usato per prevenire il Covid-19. 7 persone sono morte, le altre 2 si trovano all’ospedale in gravi condizioni. A più riprese – scrive sempre TMZ – il governo russo aveva avvertito la popolazione sulla tossicità dei prodotti.

Qualcuno del gruppo ha indotto gli altri a compiere il folle gesto?

Le fonti russe come Ren.TV riferiscono il 20 novembre che secondo una ricostruzione della Rospotrebnadzor, il Servizio federale russo per la sorveglianza sulla protezione dei diritti dei consumatori e il benessere del cittadino, il gruppo di persone coinvolte nella triste vicenda aveva acquistato una tanica da 5 litri di disinfettante e su questo caso aspetto stanno indagando gli inquirenti per accertarsi sulla responsabilità di uno o più individui, tra vittime e superstiti, che potrebbero aver indotto la comitiva a consumare la sostanza.

Le vittime

A questo indirizzo troviamo la nota della Rospotrebnadzor. Il servizio federale riporta che la tanica di igienizzante, di marca Antisept’s è stata acquistata presso il negozio Baai As e che gli inquirenti hanno sequestrato tutti i prodotti della stessa linea per effettuare analisi sulla tossicità. Ren.TV in questo altro articolo scrive che 3 delle vittime sono morte subito per avvelenamento, ancor prima che arrivassero i soccorsi: una donna di 41 anni e due uomini 27 e 59 anni. Tra le vittime anche un pensionato di 69 anni.

I superstiti attaccati a un respiratore e le responsabilità dell’azienda

Ria Novosti il 21 novembre riferisce che sono ancora in vita una donna di 48 anni e un uomo di 32, trasportati d’urgenza con l’elisoccorso all’ospedale, ma le loro condizioni si presentano ancora gravi e la loro sopravvivenza è dovuta a un respiratore. Intanto gli inquirenti hanno accusato l’imprenditore dell’Antisept’s di aver violato l’articolo 238 comma 2 del codice penale della Federazione Russa (a pagina 10 di questo documento) in termini di commercio di prodotti “che non soddisfano i requisiti di sicurezza della vita o salute dei consumatori”. La notizia è dunque vera: un’intera comitiva si è avvelenata ingerendo igienizzante dopo aver terminato l’alcol durante una bevuta di gruppo. 7 persone sono morte, altre 2 lottano per la vita. L'articolo Russia, finisce l’alcol e bevono il disinfettante anti Covid: 7 morti proviene da Bufale.



Sannioportale.it