• DOMENICA 25 OTTOBRE 2020 - S. Bonifacio I papa

Prima svolta su Juve e Paratici con il caso Suarez: chiamata al rettore successiva all’esame

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Bufale.net e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Fabio Paratici si è ritrovato improvvisamente al centro del caos scatenato dall’esame farlocco di Suarez, situazione che ha creato non poca amarezza e rabbia al dirigente sportivo bianconero. Questo stato d’animo è stato riportato dal Corriere dello Sport, ribadendo l’incredulità e lo stupore da parte di Paratici nel ritrovarsi coinvolto in una vicenda di questo tipo. Il ds della Juventus continua a sostenere di essere assolutamente estraneo ai fatti, nonostante però il suo nome sia stato menzionato all’interno di alcuni dialoghi tra i dipendenti dell’Università per gli stranieri di Perugia.

Caso Suarez: chiamata di Paratici al rettore dopo l’esame

Anche Fiorentina.it evidenzia le parole del rettore, che conferma un dettaglio temporale cruciale sulla chiamata del dirigente bianconero. In alcune intercettazioni addirittura Paratici viene etichettato come più importante di Mattarella. Per il dirigente bianconero non è mancato lo stupore quando ha letto sui giornali questi dialoghi avvenuti nell’Ateneo umbro. Chi ha avuto modo di sentirlo nella giornata di ieri, quella che lo ha visto protagonista delle prime pagine dei giornali italiani, Paratici non ha fatto altro che dimostrarsi alquanto stupito ed amareggiato per questo coinvolgimento con la farsa per l’esame di Suarez, anche perché lui non c’entra assolutamente nulla. L’unico contatto tra il dirigente bianconero e l’Università per gli stranieri di Perugia, a detta sempre del Corriere dello Sport, è stata la telefonata di Paratici fatta al dirigente dell’Ateneo umbro per congratularsi dell’accoglienza che hanno riservato a Suarez, quest’ultimo rimasto molto contento di tutto. Questa telefonata è, tra l’altro, avvenuta quando l’attaccante ex Barcellona aveva già ripreso il volo di ritorno a casa ed in quel momento la Juventus aveva abbandonato l’ipotesi di acquistare Suarez già da due giorni. Come infatti confermato anche da Paratici durante le varie interviste, per arrivare all’attaccante uruguaiano sarebbero servite altre settimane, quelle insomma utili per potergli garantire il passaporto italiano prima della fine del mercato. Invece con i tempi attuali il passaporto non sarebbe mai arrivato in tempo, ecco perché poi la Juventus ha deciso di tirarsi fuori dall’intera vicenda. Le indagini sono ancora in corso, ma per il momento il coinvolgimento di Paratici non si fonda su basi solide, ma solo su chiacchiere tra dipendenti dell’Università per gli stranieri di Perugia. Vedremo insomma come si evolverà tutta la vicenda, per ora Paratici risulta estraneo ai fatti. L'articolo Prima svolta su Juve e Paratici con il caso Suarez: chiamata al rettore successiva all’esame proviene da Bufale.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it