• SABATO 15 MAGGIO 2021 - S. Torquato martire

Il vaffa di Myrta Merlino a Beppe Grillo dopo la difesa del figlio Ciro

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Bufale.net e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


Myrta Merlino non le manda a dire a Beppe Grillo durante la sua trasmissione “L’aria che tira”. Doveva essere ospite Luigi Di Maio, ma il ministro degli Esteri ha dato buca alla conduttrice poco prima dell’ospitata, un imprevisto dovuto all’arrivo in Italia di Najla Mangoush, ministra degli Esteri libica. Questione delicata, che ridà di nuovo risalto alla conduttrice dopo lo scambio di vedute con Salvini sulla questione Europa, da noi trattata nelle scorse settimane.

Cosa ha detto Myrta Merlino a Beppe Grillo dopo la difesa del figlio Ciro

E’ stato il giornale Il Tempo a ricostruire quanto accaduto poco prima della trasmissione, quando Luigi Di Maio sarebbe stato chiamato improvvisamente per preparare proprio l’incontro con la Mangoush. I più maliziosi però pensano che la mancata presenza di Di Maio a “L’aria che tira” sia stata dovuta semplicemente all’imbarazzo creato dal video pubblicato da Beppe Grillo in cui difende il figlio accusato di stupro. In trasmissione infatti Myrta Merlino ha voluto proprio commentare le parole dette dal leader del Movimento 5 Stelle sulla questione alquanto delicata che ha colpito suo figlio. La presentatrice non ha avuto assolutamente peli sulla lingua, ha evidenziato come la frase detta da Grillo sulla ragazza, che non ha denunciato immediatamente la violenza subita perché consenziente, fosse inaccettabile. Una frase che secondo la Merlino è stata ricca di stereotipi, mandando all’aria anni di battaglia sul rispetto nei confronti delle donne e soprattutto ha generato solo confusione tra vittime e colpevoli. La presentatrice ha poi così chiosato: “Quel video ha prodotto un danno a Grillo stesso, al figlio e al Movimento 5 Stelle intero. Oggi vaffa te lo dico io Beppe, da donna e da madre. Come si può dire che il processo non serve e che ci sono innocenti a prescindere?”. Myrta Merlino non riesce a capacitarsi di come un personaggio in questo stato possa poi prendere decisioni importanti per il suo partito in un periodo alquanto complicato per tutti. Grillo insomma avrà spento il cervello, questa è l’unica conclusione a cui è arrivata la Merlino. Ecco il video in questione. L'articolo Il vaffa di Myrta Merlino a Beppe Grillo dopo la difesa del figlio Ciro proviene da Bufale.



Sannioportale.it