• GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021 - S. Orsola martire

I Fuochi di San Giuseppe a Bovino

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Eventiesagre.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


I Fuochi di San Giuseppe a Bovino
Edizione 2015 Giovedì 19 Marzo 2015
Bovino (FG)
In occasione della Festività di San Giuseppe, a Bovino, l''Associazione Turistica Pro-Loco, organizza in collaborazione con la Confraternita della SS.ma Annunziata e col patrocinio del Comune di Bovino, la manifestazione "I Fuochi di San Giuseppe". L''accensione dei Falò a Bovino nella ricorrenza di San Giuseppe affonda le radici nella notte dei tempi e finisce con il confondersi con culti tipici del mondo pagano-precristiano. Non a caso la ricorrenza in onore di San Giuseppe corrisponde all''equinozio di primavera, periodo per eccellenza consacrato, con processioni rituali e fuochi di purificazione alla celebrazione della rinascita della natura. Le cerimonie del fuoco, sia nei culti pagani che in quelli cristiani, sono abbastanza affini per quello che riguarda gli scopi che si spera di ricavarne. Si affidano al fuoco l''abbondanza del raccolto, il benessere degli uomini e degli animali, il compito di scongiurare, di scacciare o, se vogliamo, di "bruciare " tutte le potenze negative. Il fuoco insomma ha avuto sempre una doppia valenza: negativa come strumento per allontanare il male, positiva per simboleggiare i benefici del sole, della luce e, dunque, delle divinità. A Bovino, in particolare, il falò più importante era quello che veniva acceso la sera della festività di San Giuseppe nella raccolta piazzetta antistante la Chiesa dell''Annunziata in cui era, e lo è tuttora, onorata una bella e artistica statua del Santo.



Sannioportale.it