• GIOVEDÌ 9 LUGLIO 2020 - S. Veronica Giuliani

Wall Street apre in frazionale ribasso

ATTENZIONE
Tutto il materiale presente in questo articolo è coperto da Copyright Quifinanza.it e ne è vietata la riproduzione, anche parziale.


(Teleborsa) – Prevale la cautela a Wall Street, che parte in frazionale ribasso, in scia con la performance degli altri mercati mondiali. A preoccupare il mercato sono ancora i contagi di coronavirus e l’impatto sull’economia. Il Dow Jones avvia gli scambi con un leggero calo dello 0,37%, mentre, si muove intorno alla parità l’S&P-500 a 3.057 punti. In rialzo il Nasdaq 100 (+0,75%); sulla parità l’S&P 100 (+0,17%). Nell’S&P 500, buona la performance del comparto informatica. Tra i più negativi della lista dell’S&P 500, troviamo i comparti energia (-1,47%), beni industriali (-0,99%) e materiali (-0,51%). Al top tra i giganti di Wall Street, Intel (+2,25%), Cisco Systems (+0,95%), Procter & Gamble (+0,93%) e Microsoft (+0,69%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Boeing, che segna un -6,05%. Affonda Raytheon Technologies, con un ribasso del 2,50%. Crolla DOW, con una flessione del 2,17%. In rosso Exxon Mobil, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,82%. Sul podio dei titoli del Nasdaq, Xilinx (+7,01%), Micron Technology (+5,00%), Lam Research (+4,58%) e Western Digital (+3,88%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su American Airlines, che prosegue le contrattazioni a -2,52%. Vendite a piene mani su Marriott International, che soffre un decremento del 2,21%. Pessima performance per Charter Communications, che registra un ribasso del 2,04%. Spicca la prestazione negativa di Wynn Resorts, che scende dell’1,82%.



Macrolibrarsi
Sannioportale.it